Casa e risparmio energetico Stampa
Giovedì 25 Marzo 2010 08:09

Introduzione:

Lo Studio 4A, si pregia di voler contribuire al Vs. Preg.mo Blog: Sacile Partecipata e Sostenibile, con un nostro articolo redatto per un Mensile d'informazione a tiratura Regionale.

Presentazione:

Lo Studio nasce dalla volontà di un gruppo di professionisti, che hanno deciso di unire le proprie forze e le rispettive esperienze maturate in diversi anni di lavoro, in un unico obiettivo comune.

La nostra peculiarità è sicuramente la specializzazione nella progettazione di edifici ad alta efficienza energetica, derivata dalla formazione CasaClima-KlimaHaus e proseguita con l'organizzazione di corsi e consulenze in tutta Italia sul tema del risparmio energetico.

Contributo:

Figura n° 1Quanto beneficio abbiamo dalle famosissime lampadine a basso consumo energetico?

Analizzando la bolletta elettrica noteremo sicuramente un risparmio economico di diversi euro, quindi in prima battuta potremmo pensare di aver ottenuto un grosso risultato. Approfondendo il problema, scopriremo che la distribuzione dei consumi energetici della nostra casa, grava sulla luce solamente per il 2%! Per risparmiare quindi potremmo fare anche altro.

Come sono suddivisi i costi e i consumi energetici all’interno della mia casa?

All’interno della nostra abitazione, come abbiamo visto, il peso dei consumi energetici per l’illuminazione è all’ultimo posto nella classifica, al 12 % troviamo gli elettrodomestici; al 14 % la produzione di acqua calda sanitaria; al 72 % l’energia persa per raffrescare e riscaldare la nostra casa (Vedi figura n°1). Per avere un gran risparmio, devo andare ad intervenire sulla fetta della torta più grande.

Ma quanto ci costa la nostra casa?

Per riscaldare/raffrescare la nostra casa, spendiamo ogni anno denaro, tanto denaro, questo perché il mio edificio quasi nella totalità dei casi non è isolato termicamente. Tutti noi se vogliamo tenere del tè caldo da portare con noi in una passeggiata lo mettiamo in un Thermos, non ci verrebbe mai l'idea di metterlo in una
semplice borraccia con l'illusione che rimanga caldo per un lungo periodo. Questo perché sappiamo che la borraccia non consente di tenere calda la nostra bevanda. Parafrasando l’esempio potremmo dire che le nostre case sono delle borracce, in quanto non sono coibentate. Quindi gran parte dell'energia che noi acquistiamo a caro prezzo non viene utilizzata per riscaldare la nostra casa ma va dispersa nell’ambiente.

Figura n° 2A noi interessa riscaldare l’ambiente esterno e quindi buttare gran parte dell’energia comprata?

Certamente no, osservando la fig.2 notiamo come mediamente il nostro edificio disperde energia verso l’esterno.

Cosa posso fare allora?? Operazione efficienza!

Bisogna ripensare al concetto di casa. Dobbiamo cercare di conoscerla e capire come è fatta e dove possiamo intervenire per renderla più efficiente e quindi risparmiare: il nostro conto in banca ringrazierà!

Cosa significa efficienza?

Quando andiamo ad acquistare un nuovo elettrodomestico, la prima cosa che facciamo, dopo aver apprezzato le sue qualità estetiche e tecnologiche, andiamo a guardare la sua classe energetica e i relativi consumi. Oggigiorno stiamo ben lontani dal comprare un elettrodomestico in classe B oppure addirittura in C, ma ci dirigiamo direttamente sulla classe più alta. Ma questo non perché il frigorifero non conservi fresco il cibo: lo fanno tutti … ma a che costo?? Ecco perché desideriamo elettrodomestici che consumino molto poco.

Cominciamo a pensare nella stessa maniera per la nostra casa!

Quindi per cui dobbiamo fare tutte quello che è nelle nostre possibilità per rendere efficiente e di conseguenza più economico il bene più prezioso che abbiamo.

Come farla diventare efficiente?

Se cerco di mantenere il livello dell’acqua in una vasca piena di buchi incontrerò certamente grosse difficoltà. Per questo la prima idea che ci viene in mente è quella di tappare i buchi alla vasca, e non quella di aumentare la quantità d’acqua che versiamo nella vasca. Le nostre case funzionano alla stessa maniera. Se voglio mantenere la temperatura costante e di comfort all’interno della nostra casa e diminuire i costi dovrò quindi agire prima sui “buchi” e non aumentando la temperatura dei radiatori.

Quindi per farla diventare efficiente e quindi più simile al nostro famoso thermos, dobbiamo innanzitutto intervenire sulle superfici che confinano con l’ambiente esterno (pareti, copertura, solaio piano terra, finestre,…) che ci aiutano a conservare il nostro calore in casa.

Per fare ciò dobbiamo far effettuare da un tecnico esperto e specializzato su questi argomenti, un analisi attenta e specifica di tutte le problematiche, di eventuali fenomeni di muffa e florescenze sulle pareti, ponti termici, e tutte quei problemi che possono diminuire l’efficienza della nostra casa.

Consigliamo vivamente di non fare di testa propria, che molte volte purtroppo può provocare più danni che benefici.

Ma quanto posso risparmiare risanando la mia casa?

Intervenendo semplicemente sulle pareti, sulle finestre, e sull’eventuale solaio del piano terra e della copertura, possiamo avere una riduzione dei costi per il riscaldamento/aria condizionata che si può aggirare circa sull’50%!

Per parlare in soldoni, se all’anno spendo in questo momento per un appartamento di 100mq sui 2000€/anno solo per il riscaldamento, posso arrivare tranquillamente a risparmiare in un anno più di 1000€ andando ad intervenire solamente su i punti sopraesposti. Vedi figura 3 (casa Prepotto volantini):

Figura n° 3

Articolo inviato da: Studio 4A - Trieste

Ultimo aggiornamento Lunedì 26 Aprile 2010 08:14
 
Articoli correlati :

» Offfensiva casa di riposo!!!

E' iniziata l'offensiva delle case di riposo ... OVVIAMENTE private.Offensiva che si è ormai spinta al di qua del Tagliamento.Ovvio.Ovvio perchè la provincia di Trieste detiene quasi il 50% di posti letto di case di riposo, quindi la richiesta è...

» La storia ancora lunga dell'ampliamento della casa di riposo di Sacile

Non occorre dire di concordare perfettamente con quanto dichiarato sulla stampa del 22 agosto 2018 dal Sindaco di Caneva, Andrea Gava.Non occorre, perchè la situazione è sotto gli occhi di tutti: a Sacile l'ampliamento della casa di riposo sta...

» le nostre segnalazioni per il PAES

Premesso che in questi anni non abbiamo messo alcun bel cappottino a nessun edificio pubblico e che l'illuminazione a LED ormai sta spopolando (e non sempre senza problemi), abbiamo comunque cercato di dare un piccolo contributo alla riduzione delle...

» I documenti si lasciano mirabilmente scrivere

"Gli  impianti  solari  fotovoltaici  possono  essere  installati  in  facciata,  su  coperture  piane  e  su  falde inclinate, (...)" recita il Regolamento comunale per il risparmio energetico e l'Edilizia sostenibile del Comune di...

» Case di luce ... e di speranza!

CASE DI LUCE è il nome del complesso condominiale di ben 61 appartamenti del progetto di rigenerazione urbana sostenibile ed architettura zero energy nel Comune di Bisceglie.Finito nell'ottobre 2016 si tratta del  complesso abitativo in canapa e...

» cosa si fa a ... Bremerhaven ... e cosa a Sacile

Cos'è questa meraviglia?La Casa del Clima di Bremerhaven è più di un museo: è un luogo di saperi e di esperienze che ruotano attorno al tema del clima, dei cambiamenti climatici e della meteorologia. Su una superfice di 11.500 m2 ci avventuriamo...

» 50 posti in casa di riposo sfumati? Ma va?!

Apprendiamo dalla stampa locale che per l'ennesima volta : ben 60 le domande in lista di attesa per un posto in casa di riposo a Sacile, ma ... il posto non c'è. I famosi 50 posti promessi addirittura con "i soldi ci sono" (come mi era stato detto...

» 50 posti letto chewing gum?!

"I 50 posti letto in aggiunta agli attuali 86 della Casa di riposo garantiranno una lunga prospettiva di eccellenza della nostra struttura", aveva dichiarato il Sindaco di Sacile nel 2012.E quando di tale annuncio mettendolo in relazione a...

» Speriamo di farcela?!

Speriamo di farcela a partecipare al che destina 10 milioni per l'efficientamento energetico delle scuole!Speriamo non vada a finire come al solito, con Sacile che brilla per assenza alla partecipazione o per eventuale presenza, ma solo nelle...

» centralina di rilevazione inquinamento o ... frullatore?

Sarebbe troppo facile far notare l'ennesima segnalazione di SPS rivelatasi fondata.NO, quello che svilupperemo in questo articolo è la vicenda degli annunci, dello spostamento, dei tempi e del funzionamento, o meglio, del non-funzionamento (e...
SEO by Artio