Sacile Partecipata e Sostenibile

Contatti

Sorridente Per comunicare con noi puoi telefonare al n. 0434-733716

Per commentare gli articoli partecipa al gruppo Sacile Partecipata e Sostenibile in facebook

Avvisi

sito gestito da Rossana Casadio

Segnalazioni

Banner

Chi è online

 47 visitatori online

Notizie flash

Benvenuto in Sacile Partecipata e Sostenibile!
Rubrica di ubanistica, edilizia e ... PDF Stampa E-mail
Giovedì 07 Ottobre 2010 21:57

img-articolo

Proviamo a sfatare alcuni miti, o meglio, dogmi, che sono dichiaratamente alla base delle scelte urbanistiche. Siamo felici che esistano ancora grandi uomini prima che grandi architetti o ingegneri, come Edoardo Salzano. Dobbiamo questa piccola “rubrica” al ricco materiale consultabile nel suo blog “eddyburg”.

D come Diritti edificatori

La questione dei cosiddetti “diritti edificatori” non è altro che quella bizzarra teoria secondo la quale se un PRG ha attribuito una capacità edificatoria a un’area questo “regalo” non può essere tolto al proprietario senza indennizzarlo adeguatamente.
Ugualmente, è pernicioso continuare ad adoperare l’espressione “diritti edificatori” senza ricordare che questi vengono attribuito solo con l’atto abilitativo: non dalle decisioni del piano urbanistico generale, e neppure da quello attuativo. É sempre possibile revocare una decisione urbanistica se questa non ha ancora ottenuto effetti concreti, se non ha comportato spese per opere legittimamente e documentatamente sostenute. Il territorio non ha alcuna “vocazione edificatoria”, ove operatori e amministratori rozzi o complici della speculazione immobiliare non gliela concedano.

Ultimo aggiornamento Sabato 25 Maggio 2013 21:38
 
In risposta all’Assessore Bottecchia .... PDF Stampa E-mail
Martedì 21 Settembre 2010 20:58

img-artCon il suo articolo del 21/09/2010 l’Assessore Bottecchia si è fatto autogol, perché è più che evidente che è lui a fare sterile polemica non potendo rispondere con i fatti. La Lega aveva fatto del ripristino del doppio senso in Via dei Masi una delle sue promesse elettorali, ma ha dovuto rimangiarsela. SPS può invece proseguire irremovibile nelle battaglie per una città più vivibile, dal momento che mi ero opposta anche con la precedente Amministrazione al multipiano del parcheggio Tallon. Evidentemente la nostra coerenza all’Assessore brucia.
Inoltre,  da quando in qua si diffida un cittadino dall’intervenire sulla stampa? Sacile Partecipata e Sostenibile non è stata “cacciata” dagli elettori, ma ha ottenuto un risultato ottimo alle elezioni, tenendo conto di aver speso 1300 Euro per l’intera campagna elettorale e di aver mancato il seggio in consiglio per soli 19 voti. E, per quanto riguarda la sottoscritta, ha ottenuto il doppio delle preferenze.

Ultimo aggiornamento Martedì 21 Settembre 2010 21:07
 
La mobilità del futuro è elettrica ... PDF Stampa E-mail
Martedì 21 Settembre 2010 22:36

img00Questa è la convinzione che tutti ormai hanno in Austria. Ci troviamo di fronte alla stessa sfida epocale che 120 anni fa spinse Bertha Benz a sostituire i cavalli della sua carrozza con quelli di un veicolo a motore.

Ultimo aggiornamento Giovedì 18 Dicembre 2014 22:49
 
Ortopantomografo della radiologia dell’Ospedale di Sacile fuori funzione ormai da luglio! PDF Stampa E-mail
Martedì 21 Settembre 2010 23:14

imgt-artTramite articolo sulla stampa del 10/09/2010 Luigi Zoccolan, per l’Associazione per il Rinnovamento della Sinistra, e Rossana Casadio, per Sacile Partecipata e Sostenibile, denunciavano che l’ortopantomografo della radiologia dell’Ospedale di Sacile era fuori funzione ormai da luglio. Si tratta dello strumento per i raggi alle arcate dentarie, che precedono molte delle cure dentarie, in particolare per gli anziani.
In data  /09/2010 arrivava la risposta di Roberto Spaziante, capo del Dipartimento di diagnostica per immagini dell’Azienda ospedaliera di Pordenone, informando:

 
Nella nostra regione abbiamo la fortuna di avere già un Agenzia Per l'Energia: è l'APE ... PDF Stampa E-mail
Sabato 18 Settembre 2010 17:19

img-art

Il 10/09/2010 un trafiletto sulla stampa annuncia il via libera della Giunta Regionale del FVG alle modifiche dello Statuto dell’ARES (Agenzia Regionale per l’Edilizia Sostenibile), di cui ora la regione è unico azionista. Si tratta di uno dei vari passaggi burocratici indispensabili per ottemperare – secondo la stampa – al “provvedimento che,   dal 1° gennaio 2011, impone la sostituzione in FVG degli attestati di qualificazione e di certificazione energetica con la certificazione VEA (Valutazione Energetico Ambientale)”.

Mettiamo allora subito in chiaro che questa data non è piovuta dal cielo ma rappresenta ormai la terza scadenza rimandata di questo Governo regionale. Infatti la certificazione VEA era stata promessa a suon di trombe prima per il 1° gennaio 2010 poi per il 1° giugno 2010 e ora siamo al 1° gennaio del 2011. Non si tratta quindi di una scadenza che rappresenta un traguardo, bensì di una scadenza che – sempre che stavolta sia rispettata – rappresenta invece scarsa convinzione nelle scelte ambientali e grande attenzione invece per mantenere, rimescolandoli e rinominandoli, i soliti interessi.

Ultimo aggiornamento Martedì 21 Settembre 2010 23:46
 
Quale sicurezza? PDF Stampa E-mail
Martedì 27 Luglio 2010 07:59

immagine articoloE’ sempre molto interessane leggere delle notizie in parallelo:

Mentre il 21 giugno 2010 per la prima volta tutti i Sindacati di Polizia (SIULP, SAP, SIAP-ANFP, SILP-CGIL,  UGL-Polizia di Stato, COISP e ANFP)  protestano uniti in una riuscitissima manifestazione davanti a piazza Montecitorio, la nostra Giunta regionale approva il nuovo programma di finanziamento con 892.000 Euro per la gestione delle politiche della sicurezza.

Potrebbe sembrare un provvedimento favorevole alle rivendicazioni della Polizia….. invece no, esatamente il contrario. Basta aver prestato orecchio alle interviste o leggere i comunicati stampa o il volantino che i poliziotti distribuivano ai cittadini in tutta Italia:  la “vera sicurezza è in grave pericolo”. Non esistono, ad oggi, le condizioni concrete per fare un bilancio effettivo sui danni che comunque la sicurezza e il comparto riceverà dalla prevista manovra finanziarie e, pertanto, resta attivo lo stato di mobilitazione dell’intera categoria che stigmatizza “l’assurda superficialità del Governo al colpo gravissimo che viene inferto alla sicurezza dei cittadini e alla sicurezza delle nostre città.”

Ultimo aggiornamento Martedì 21 Settembre 2010 21:11
 
Densità di abitanti per Km quadrato, Sacile è in testa alla graduatoria negativa. Continuiamo a consumare terrritorio. PDF Stampa E-mail
Domenica 12 Settembre 2010 13:56

img articoloSe tralasciamo il capoluogo di provincia, Pordenone, la graduatoria dei comuni più cementificati vede, purtroppo, il nostro come capolista:

 

COMUNE -> n° abitanti per km2
--------------------------------------------
Sacile -> 610
Porcia -> 517
Casarsa -> 420
Roveredo -> 354
Cordenons -> 325

Ultimo aggiornamento Domenica 12 Settembre 2010 14:05
 
Raddoppiare il parcheggio Tallon in via Ponte Lacchin: decisione miope! PDF Stampa E-mail
Mercoledì 08 Settembre 2010 21:55

img-articoloLa decisione di raddoppiare il parcheggio Tallon in via Ponte Lacchin si legge come una decisione unilaterale e dimostra ancora una volta l’incapacità della politica di guardare ad un orizzonte che vada almeno un po’ oltre il proprio naso.
La decisione che anche questa Amministrazione ha preso non si basa su alcun dato oggettivo in quanto l’analisi effettuata sull’esigenza di parcheggi a Sacile, analisi che aveva preceduto la bozza del PUT, non ne rilevava l’esigenza. Non solo, ma dai risultati del conteggio delle priorità che i cittadini di Sacile avevano espresso nella prima tornata delle assemblee territoriali della precedente amministrazione era emerso chiaramente che non si chiedevano tanto nuovi parcheggi quanto maggior sicurezza stradale, compresi percorsi protetti e piste ciclabili.

Ultimo aggiornamento Venerdì 10 Settembre 2010 19:40
 
<< Inizio < Prec. 81 82 83 84 85 86 87 88 Succ. > Fine >>

Pagina 85 di 88